Bergamo

panorame

Sicuramente da visitare è la così detta Berghem de sura, o città alta, che con le sue vie caratteristiche, le sue scalinate, i suoi monumenti e le sue piazze, rappresentano il cuore artistico della città.
Piazza Vecchia, il Duomo, la Rocca, il Battistero, la Cittadella, la Basilica di Santa Maria Maggiore con la Cappella Colleoni e il Museo Donizettiano sono le principali opere da visitare.


Iniziamo la visita della città attraverso le scalette che da Bergamo Bassa portano a Bergamo Alta, a questo proposito può far comodo una guida scritta da Lucio Benedetti e Chiara Carissoni,Scalette Bergamo che descrive ed illustra nei minimi particolari le Scalette o sentieri.
1.Vicolo degli Ortolani (percorrenza 25 minuti)
2.Salita Fontanabrolo ( percorrenza 20 minuti)
3.Salita del Paradiso ( percorrenza 20 minuti)
4.Salita Santa Lucia (percorrenza 15 minuti)
5.Salita della Scaletta (percorrenza 10 minuti)
6.Scaletta della Noca (percorrenza 10 minuti)
Una volta arrivati a Bergamo alta non c'è che l'imbarazzo della scelta su cosa visitare, cominceremo con i monumenti e le chiese più importanti.

 

Piazza Vecchia
Certamente annoverata tra le più belle piazze d'Italia, piazza Vecchia è il cuore della Bergamo alta. Non è un caso che proprio su questa piazza si affacciano i più rappresentativi monumenti e edifici della città.
Al centro della piazza si erge una fontana donata nel 1780 dal Podestà Veneto Alvise Contarini

Torre civica
Inizialmente alta 38 metri, la Torre fu via via rialzata ed oggi tocca quasi i 53 metri di altezza.
Alle 22 di ogni giorno il campanone della Torre Civica suona 100 rintocchi a ricordo dell'antico coprifuoco. Un rapido ascensore ci porta fino una grande terrazza, da qui si può godere non solo un panorama stupendo della Città Alta, ma anche della Città Bassa e della pianura.

Palazzo della Ragione
Il palazzo della Ragione o anticamente denominato Palazzo Vecchio risale al XII secolo. Ha le caratteristiche tipiche dei palazzi comunali italiani, con l'ampio portico aperto al piano terra ed il salone delle riunioni del consiglio al primo piano. Sotto il porticato del Palazzo nel 1798 fu costruita una meridiana mentre nel salone sono raccolti numerosi affreschi provenienti da altre costruzioni civili e religiose della città: tra gli altri, sono notevoli i frammenti di affreschi staccati del Bramante, raffiguranti filosofi antichi, che in precedenza decoravano il Palazzo del Podestà.

Il Duomo

Duomo di Bergamo è stato più volte ristrutturato nel corso dei secoli. Posto subito dietro il Palazzo della Ragione, nella piazzetta dove sorgono Santa Maria Maggiore e la Cappella Colleoni. L'esterno è in stile seicentesco, però la chiesa essendo confinante con altre costruzioni, lascia intravedere quasi solo la facciata in marmo bianco. L'interno a Croce latina presenta una cappella laterale con un prezioso crocefisso del '500 e nell'abside un incantevole dipinto del Tiepolo.

Il Battistero
Dalla parte opposta della piazzetta si erge il battistero di forma ottagonale. Questo ,venne costruito nel 1340 da Giovanni da Campione come vasca battesimale per la basilica di Santa Maria Maggiore, dove in origine era situato. Però nel 1650 fu demolito per essere ricostruito nel cortile dei Canonici. Ma nel 1889 fu trasferito definitivamente nella piazza di fronte al Duomo. Al suo interno non possono che stupire i bassorilievi che narrano episodi della vita di Gesù e da una loggia di colonne che vengono intervallate da statue raffiguranti le Virtù.

La Cappella Colleoni
Nel 1472 il grande condottiero Bartolomeo Colleoni, fece demolire la vecchia sacrestia di Santa Maria Maggiore, per far posto alla sua magnifica cappella-mausoleo. Complesso dal gusto rinascimentale, la cappella unisce elementi di stile romanico, medioevale e gotico. Al suo interno gli affreschi del Tiepolo ornano le lunette con episodi della vita di Gesù e la Decapitazione di Giovanni Battista e i pennacchi della cupola raffiguranti le Virtù (Fortezza, Giustizia, Carità e Fede).

Basilica di Santa Maria Maggiore
La sua costruzione fu iniziata nel XII secolo grazie ad un voto della popolazione di Bergamo che prometteva di edificare una splendida chiesa in cambio del termine dell'epidemia di peste che affliggeva la città.
Inizialmente in stile romanico con tre navate, due portali maggiori, due minori e la cupola ottagonale vennero nei secoli modificato al punto che attualmente rimane molto difficile scorgere questo stile . Il cambiamento più radicale si ebbe con la costruzione della Cappella Colleoni al posto della vecchia sagrestia, contemporaneamente fu aggiunta sul lato nord la nuova sagrestia.

La Rocca
Le prime tracce di questa fortificazione risalgono probabilmente all'epoca romana. Lungo i secoli si impossessarono della costruzione i longobardi, i Franchi, Venezia e, infine, gli Austriaci. Nel 1848 i patrioti bergamaschi cinsero d'assedio gli austriaci barricati nella Rocca e li cacciarono dalla città. Per questo motivo oggi la Rocca è sede del Museo del Risorgimento.

Sicuramente arrivando a Bergamo Alta non può mancare la classica passeggiata sulle mura, da qui si può godere di paesaggi mozzafiato, specialmente durante le sere d'estate, oppure visitare la Cittadella, ilmuseo Donizettiano la Galleria d'arte moderna e l'Accademia Carrara.
Per i più pigri si può salire a Bergamo con la funicolare che da Bergamo Bassa porta a Bergamo Alta, Oppure da Bergamo alta al Colle San Vigilio.

itenfrdeptes

Itinerari in bicicletta

Diari di viaggio

  • diari.png